Grotta Santa Barbara: viaggio nelle Miniere!

santa barbara

Sabato 4 giugno, io, Simo e 2 amici, Alberto e Silvia, abbiamo visitato la Grotta Santa Barbara che si trova all’interno di San Giovanni, una frazione del comune di Iglesias.

santa barbaraLa Grotta Santa Barbara fu scoperta casualmente nell’aprile 1952 da un minatore, addetto alla costruzione di un pozzo all’interno della miniera. Questo sito di grande fascino è una delle grotte più antiche del mondo ed è inserita all’interno della Miniera di San Giovanni al quale ci si può accedere attraverso un intricato sistema di gallerie sotterranee. La grotta è stata dedicata a Santa Barbara perché è la protettrice dei minatori.

santa barbaraPrima di iniziare la visita, ci hanno fornito un casco che abbiamo indossato per tutta la durata. Per arrivare alla Grotta Santa Barbara è necessario fare un percorso di circa 700 metri tramite un trenino elettrico (con il quale sembra di tornare indietro nel tempo all’epopea mineraria, che ha caratterizzato tutto il Sulcis-Iglesiente) che conduce ai piedi di un ascensore che sale per 36 metri lungo un pozzo e porta all’interno delle Miniere di San Giovanni. Ebbene sì, in questo caso la Grotta Santa Barbara si trova verso l’alto, precisamente a 200 metri sopra il livello del mare. Una volta usciti dall’ascensore ci siamo trovati all’interno di una piccola galleria alla fine della quale c’era una scala a chiocciola. Percorrendola ci siamo già accorti dello splendido patrimonio che ci circondava e dopo poco si è aperto davanti a noi una vera e propria cattedrale sotterranea, scintillante e maestosa. Le formazioni rocciose sbalzano affascinanti e colorati bassorilievi rendendo la grotta un luogo da fiaba.

santa barbaraLa cavità è costituita da un grande salone alto oltre 25 metri e costellato di colonne di stalattiti e splendide stalagmiti, ricoperte da aragonite, formatesi nel corso di millenni. Altra caratteristica della grotta sono concrezioni a nido d’ape disposte lungo le pareti. La Grotta Santa Barbara si estende a sinistra verso l’altro dove è possibile ammirare da vicino le stalattiti, ognuna con una forma propria. Mentre a destra si estende verso il basso dove è possibile ammirare un piccolo lago che fa risplendere di riflessi d’acqua le pareti intorno. Nella grotta sono presenti strati di calcare ceroide e dolomia gialla silicizzata, formazioni risalenti a circa 500 milioni di anni fa: rappresenta un esemplare unico per i cristalli tabulari di barite bruno scuro che ne tappezzano le pareti, conosciuta soltanto qui. La grotta non ha sbocchi esterni, anche per questo motivo si è mantenuta così integra.

La Grotta Santa Barbara è rimasta chiusa per tanti anni ma dal 2016 è visitabile con accessi regolamentati per preservarne la bellezza naturale.

INFO UTILI: la visita della Grotta Santa Barbara è esclusivamente guidata e va prenotata.
Biglietti, acquistabili solamente:
– on line
– nella biglietteria presso l’Ufficio del Turismo di Piazza Municipio a Iglesias
– nella biglietteria del sito
Prezzi:
– intero: 15.00 €
– ridotto (ragazzi dai 6/12 anni e senior +65): 12.00 €
– gruppi (almeno 15 adulti paganti): 13.00 €
– scuole: 12.00 € (non acquistabile online)
Si consiglia di presentarsi con 15 minuti di anticipo presso la biglietteria per il controllo/acquisto del biglietto e la consegna dei caschi. La visita prevede l’ingresso in Miniera tramite un trenino elettrico e un ascensore. L’accesso alla grotta avviene tramite una scala a chiocciola. All’interno della Grotta ci sono circa 16°-18°.

Per informazioni:
Ufficio del Turismo
Piazza Municipio, 1 – 09016 Iglesias – CA
Tel. 0781.274507 – Mail: [email protected]

Vi lascio qualche altra foto della nostra visita!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.