Casa sull’albero e il ritorno all’infanzia.

casa-sull-albero

 

Da piccola ho sempre desiderato avere una casa sull’albero (in realtà la vorrei ancora adesso ?) e uno degli ultimi sabati di questo ottobre 2020 ne ho finalmente visitato una!

Poco prima dell’estate ho visto un post su Instagram che parlava di una casa sull’albero qua in Sardegna. Immaginate quale sia stato il mio primo pensiero?! “Voglio assolutamente vederla!” Ovviamente!

L’idea era quella di andarci direttamente quest’estate ma viste le temperature africane nell’entroterra sardo, abbiamo optato per andarci in autunno.
La strada per arrivarci è abbastanza scorrevole. Da Iglesias ci vuole circa 1,30h di auto. In strada abbiamo incontrato delle deviazioni per lavori in corso, per fortuna prontamente segnalate anche dal navigatore, perciò non abbiamo avuto grosse difficoltà nell’arrivare alla meta.
Il navigatore che stiamo utilizzando è Waze. Devo dire ci troviamo molto bene, addirittura potete segnalare in tempo reale se ci sono incidenti o lavori in corso come in questo caso.

Àllai è un paesino di poco più di 350 abitanti nella provincia di Oristano. Ci si arriva tramite una strada collinare asfaltata. Appena si entra in questo paese saltano subito agli occhi le stradine strette e le belle case. Per arrivare alla casa sull’albero, si attraversa tutto il paese di Àllai, si raggiunge la riva di un torrente e di fronte a voi vedrete torreggiare la casa sull’albero. Questa casetta è costruita su un grosso albero di eucalipto ed è l’unica casa sull’albero presente in Sardegna. Si estende in altezza per 3 piani ai quali si può accedere con delle ripide e robuste scale. Ad ogni piano si può godere di una vista molto bella sul torrente del Rio Massari e sul paese di Àllai. L’area che la circonda è molto tranquilla, c’è tanta pace ed è attrezzata con tavolini da pic nic, delle panche e c’è pure un’altalena sulla quale dondolarsi.
Dopo aver scalato e visitato i 3 piani della casa sull’albero era arrivata l’ora del nostro pranzo al sacco.

Successivamente ci siamo diretti alla scoperta del ponte romano (chiamato anche “ponti ecciu” ponte vecchio) che si trova circa a 500 metri dall’abitato di Àllai. È un ponte romano costruito nel 440 d.C., originariamente con 4 arcate poi con diversi interventi di restauro vennero portate a 7 e infine un pezzo venne distrutto a causa della piena del Rio Massari e mai più ricostruito.
Il ponte collegava Forum Traiani verso Ortueri e l’attuale Austis. Ai lati di questa strada esistevano delle vere e proprie “stazioni di servizio” attrezzate per la sosta ed il ristoro dei viaggiatori.

Alla fine siamo tornati nel paese di Àllai per visitarlo un po’. È un borgo molto carino, ha l’aria tipica di un paesino di campagna con dipinti sui muri che illustrano delle scenette di vita sarda. Abbiamo visitato due chiesette e ci siamo stupiti del fatto che nella via principale ci fosse un distributore d’acqua a pagamento tra l’altro con prezzi più bassi di quelli che si trovano a Iglesias. Fantastico! Infine siamo tornati alla macchina e ci siamo rimessi in viaggio verso casa.

Spero che il mio racconto vi sia piaciuto. Alla prossima.

Buon viaggio e buona luce!