esperienze
Esperienze imperdibili!!,  Portogallo

Esperienze da non perdere a Porto!

Nell’articolo precedente su Porto che vi invito a leggere, vi abbiamo raccontato come abbiamo passato quei 3 giorni.

Qua invece voglio parlarvi delle esperienze da non perdere quando si visita Porto!

esperienzeCome prima cosa parliamo di cibo (strano no? 😂) Un’esperienza da fare anzi da gustare è il Pastel de Nata (o Pasteis al plurale). Un famoso dolce portoghese molto buono, con alla base della pasta soglia con ripieno di crema all’uovo e infine cotto in forno, imperdibile! Tra l’altro nelle varie pasticcerie o nei bar costa veramente pochissimo! Io l’ho assaggiato sia al gusto classico che al cioccolato. Buonissimo in entrambe le varianti!

esperienzeSicuramente conoscete le famose Azulejos, è una tipica piastrella, dell’architettura portoghese e spagnola, di ceramica non molto spessa con una superficie decorata e smaltata. Si possono trovare sparse per tutta la città dai muri delle Chiese, al pavimento e come ornamento nelle stazioni ferroviarie, di solito vanno a formare un disegno di un evento della storia di Porto.

esperienzeA Porto sono presenti tanti mezzi di trasporto “alternativi” perciò non potete perdervi la Funicular Dos Guindais, è una maniera elegante e alternativa per muoversi tra i due livelli della città. La funivia collega la Ribeira, sulla riva del fiume, con il quartiere di Batalha, situato nella zona alta di Porto. In questo corto percorso potete contemplare il Ponte Dom Luís I, (e successivamente attraversarlo fino ad arrivare al quartiere Vila Nova de Gaia) la muraglia medievale di Porto e vedere dall’alto le tante cantine che riempiono di fascino il fiume Duero. La sua costruzione fu conclusa nel 1891 e rinnovata nel 1994. Il costo della funiculare è di € 4,00 a persona/tratta.

Parliamo di un altro mezzo di trasporto “diverso”. A Porto puoi fare un giro anche sulla funivia chiamata Teleférico de Gaia. Parte dal quartiere di Batalha, per arrivare nella parte bassa dove si trovano diversi bar/ristoranti e mercatini. La tratta dura circa 3 minuti ma potrete vedere Porto da una prospettiva diversa e molto affascinante. Ricordate che la Teleférico de Gaia è aperta dalle 10 alle 18, quindi state attenti e non sforare con gli orari. Costo del biglietto € 10,00 a/r (tratta singola € 7,00).

Un’altra cosa da fare o in questo caso, per meglio dire, da visitare non può che essere la Livraria Lello (situata nella zona storica della città), con la sua architettura artistica e i colori vivaci. È stata costruita nel 1869 dall’architetto Francisco Xavier Esteves, il nome originario era Livraria Internacional de Ernesto Chardron. In seguito poi la libreria cambiò proprietario, passando ai fratelli Lello, e fu inaugurata il 13 gennaio 1906 con il nome attuale. È diventata particolarmente famosa grazie alla scrittrice di una delle saghe fantasy più conosciuta del mondo, J.K. Rowling. Si dice che da qui abbia preso ispirazione per descrivere alcuni luoghi del mondo magico in particolare la grande scalinata del Castello di Hogwarts e la libreria di Diagon Alley. Costo del biglietto: € 5,00 online (€ 6,00 se comprato sul posto).

Sapevate che a Porto si può viaggiare sul tram più vecchio della città? Ebbene sì, il tram numero 1 è ancora in attività e vi potrete accomodare sui sedili originali di questo mezzo di trasporto osservando fuori il bellissimo skyline della città di Porto. Potrete prendere questo storico tram alla fermata Infante, fuori dell’Igreja de Sao Francisco. Vi porterà direttamente ai piedi del Farolim De Felgueiras così potrete contemplare la maestosità dell’oceano che si stanzierà davanti a voi. Non potete perdervi questa esperienza! Il costo del biglietto è di € 6,00 a/r a persona (tratta singola € 3,00).

esperienzeCamminando sulla riva della spiaggia, arriverete alla Pérgola da Foz, una pergola vista mare dal quale vi sembrerà di osservare l’oceano direttamente dalla finestra di casa vostra. Si dice che questa pergola sia stata costruita dopo che la moglie del sindaco, nel 1930, andò a Nizza e fece una passeggiata lungo la “Promenade des Anglais”. La signora rimase così affascinata dalla vista della pergola che chiese a suo marito di costruirne una a Porto.

Spero di avervi dato qualche consiglio utile e buon viaggio!