Castello Salvaterra: tra storia e ricostruzioni.

castello-salvaterra

Forse molti di voi non sanno che a Iglesias, oltre alle Mura Pisane e alla Torre Guelfa, è presente un Castello MEDIOEVALE: il Castello Salvaterra.

Il Castello Salvaterra venne edificato nella seconda metà del XIII, quando Iglesias, al tempo chiamata Villa di Chiesa, era sotto il dominio pisano, prima della famiglia dei Della Gherardesca, conti di Donoratico, e poi della stessa repubblica Toscana.

Il Castello fu costruito in una posizione strategica, sopraelevata rispetto all’abitato, sul colle detto di Salvaterra, da qui appunto il nome. In questo modo si poteva garantire un grande potere offensivo e difensivo di modo che la fortificazione potesse essere difesa anche da un esiguo manipolo di soldati. Questa posizione, inoltre, gli consentiva di comunicare con gli altri castelli sparsi nel territorio ossia il castello di Gioiosa Guardia (a Villamassargia), il castello di Acquafredda (Siliqua) e il castello di San Michele (a Cagliari).

Conquistato dagli Aragonesi nel 1324, subì pesanti rifacimenti per tutto il corso dei secoli a venire.
Un disegno del 1358 ci consente di risalire al suo aspetto originario: la fortezza aveva una pianta quadrangolare ed era dotata di tre torrioni, due ai lati e uno al centro, quest’ultimo con ingresso.
Oggi non vi è rimasto granché dell’antica fortificazione: si salva parte del lato nord e del lato est, mentre quelli sud e ovest sono coperti da vegetazione. Con gli anni e soprattutto con le costruzioni ottocentesche si ha ulteriormente compromesso quello che restava del castello, rimangono tracce di pareti intonacate e alcune finestre e porte di difficile datazione.

Al momento il Castello Salvaterra è visitabile solo sotto prenotazione al numero 3519783566, non c’è bisogno di un numero minimo di partecipanti ma chiedono di prenotare almeno mezza giornata prima della visita. Il prezzo non è indicato, accettano offerte.

Come arrivare
A piedi: da Piazza Sella, sulla destra (proprio affianco al negozio Douglas, per intenderci) troverete delle scale che vi porteranno dritti al Castello Salvaterra, in circa 10 minuti sarete arrivati.
In macchina: dovete passare da Via Monte Altari, a un certo punto incontrerete, sulla sinistra, il cartello che vi indicherà il Castello Salvaterra. Attenzione: dopo circa 120 metri troverete una curva a tornante, fatela con cautela.
Consiglio spassionato: andateci a piedi perché i parcheggi ai piedi del Castello sono contati e i residenti potrebbero non essere tanto contenti se li occupate.

Se avete curiosità, scrivetemelo nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.