Baunei: 5 giorni nel Golfo di Orosei

baunei

Quest’anno abbiamo avuto occasione di viaggiare un po’ di più alla scoperta di alcune zone della Sardegna. In questo articolo vi parlerò di Baunei e della zona circostante.

Qualche mese fa, Silvio, mio cugino, mi ha comunicato che insieme a Rossella, la moglie, e Diego, il loro bimbo, sarebbero andati per qualche giorno a Baunei, località che avevano visitato l’anno che si sono sposati. Cogliendo la palla al balzo abbiamo deciso di andare pure io e Simo. 😂

Periodo: 10-15 luglio 2021.

bauneiSpostamento:
Ovviamente anche in questa occasione ci siamo spostati con la nostra fedele Opel Corsa. Mio cugino e la famiglia avevano la loro macchina anche perché una volta finita la vacanza sarebbero partiti alla volta di Porto Torres per prendere la nave e tornare a Torino.

Appartamento:
La scelta dell’appartamento è stata fatta da Silvio. Nel loro viaggio di 9 anni fa in questa zona, avevano conosciuto Milena, la ragazza che li aveva ospitati qui al tempo, e in tutti questi anni hanno tenuto il suo contatto. Così Milena ci ha trovato l’appartamento, Casa Vittoria, e ci ha fatto anche un bello sconto. Si ricordava dei miei cugini e della loro bomboniera ed era felicissima che tornassero a Baunei. La casa è immensa: 3 camere da letto matrimoniali, 2 bagni, salotto, cucina e veranda. In totale è costato 527,00€, 4 adulti e 1 bambino.

Itinerario:
Qua l’itinerario è andato un po’ a sentimento 😂 ossia pensavamo di giorno in giorno cosa fare a seconda, anche, del tempo. Alla fine abbiamo seguito questo:
Giorno 1: arrivo, sistemazione in appartamento, spesa per la cena.
Giorno 2: spiaggia di Santa Maria Navarrese.
Giorno 3: escursione in gommone: Cala Mariolu, Cala dei Gabbiani, Grotta del Fico, Cala Biriola.
Giorno 4: visita a Dorgali, giro a Cala Gonone, giro di Baunei.
Giorno 5: spiaggia Santa Maria Navarrese, visita e cena all’ovile Bertarelli.
Giorno 6: spiaggia Santa Maria Navarrese, pranzo al Caffè Centro, rientro a casa.

baunei10/07/21: partenza per Baunei
La partenza era prevista alle ore 15.00, ci vogliono quasi 3 ore per arrivare a Baunei e quindi per prendercela con calma, abbiamo deciso di partire nel primo pomeriggio. Quel giorno avevamo appuntamento a casa di mia zia dove Silvio, Rossella e Diego, stanno durante le loro vacanze in Sardegna. Prima di partire mio cugino si ferma a fare benzina, qui trova un cellulare. Non sapendo quanto ci sarebbe voluto per trovare il proprietario, abbiamo deciso che loro avrebbero iniziato ad andare verso Baunei e io e Simo ci saremmo occupati di portare il cellulare alla polizia. Arrivati davanti alla caserma, Simo porta il cellulare dentro e gli dicono che loro non si occupano di queste cose ma di rivolgersi alla polizia municipale. Quindi riprendiamo la macchina, ci dirigiamo dai vigili ma la sede era chiusa. Non sapendo più cosa fare decidiamo di andare dai Carabinieri. Ci hanno fatto attendere 20 minuti prima di aprire il cancello e altri 15 all’ingresso senza nemmeno chiederci cosa volessimo, per fortuna nel mentre, il proprietario del telefono ha chiamato da un altro numero e così siamo riusciti a restituirlo. Finalmente potevamo partire per la nostra vacanza! Il viaggio in macchina è andato tutto bene, nessun intoppo, tutta strada scorrevole tranne gli ultimi minuti, proprio in prossimità di Baunei, essendo un paese di montagna, per arrivarci si presentano diversi chilometri di curve. Tra le altre cose siamo arrivati prima di Silvio, Rossella e Diego, nonostante fossimo partiti dopo 😂 si erano fermati a comprare un po’ di frutta e verdura da un ambulante in strada. Una volta arrivati tutti davanti alla casa, una collega di Milena ci ha portato le chiavi, ci ha fatto visitare la casa e ci ha fornito due dritte su cosa vedere e dove mangiare in quella zona.
Dopo esserci un po’ sistemati, Simo e Silvio sono usciti a fare la spesa. Al rientro chef Silvio (in realtà non è uno chef, fa l’infermiere ma è molto bravo a cucinare) ci ha preparato pasta olio, aglio e peperoncino e Rossella ha preparato un secondo di pollo. Con lo stomaco pieno ci siamo buttati a letto.

baunei11/07/21: giornata tranquilla.
Tutti in piedi alle 7.30, colazione con calma e alle 8.30 tutti in macchina con Silvio, diretti al mare. Da Baunei a Santa Maria Navarrese ci vogliono circa 10 minuti di auto. Questa frazione del comune di Baunei conta circa 1400 abitanti ed è presente un’unica spiaggia all’interno del centro abitato.
Il parcheggio di questa spiaggia è a pochi metri dell’ingresso, si possono trovare sia posteggi a pagamento che gratuiti. Per raggiungere la spiaggia sono presenti sia le scale che la rampa adatta anche alle persone diversamente abili. Inoltre c’è un bar e una piccola pineta con qualche tavolino e delle panche. La spiaggia è formata principalmente da sabbia mentre ci si avvicina all’acqua, sulla battigia, sono presenti i classici ciottoli. L’acqua è di un meraviglioso verde che sfuma in tonalità di blu.
Arrivata l’ora di pranzo abbiamo preso le nostre cose e ci siamo diretti al porto per chiedere informazioni sulle escursioni in gommone su quella costa. Apprese diverse info e flyer illustrativi, abbiamo comprato della frutta da dei mercanti in strada e siamo tornati a casa. Quel giorno, per pranzo, abbiamo mangiato pasta all’amatriciana con pancetta sarda, non vi dico che bontà! Nel pomeriggio ci siamo diretti all’Eurospin più vicino per fare un po’ di spesa e abbiamo anche prenotato l’escursione in gommone per il giorno dopo! Poi cena e via a nanna per ricaricarci per la giornata dell’indomani!

12/07/21: escursione in gommone.
Quel lunedì avevamo la sveglia alle 7,00 e tassativamente dovevamo essere fuori per le 8,30. Per fortuna è andato tutto come previsto. 😂 Siamo arrivati al porto poco prima della partenza, abbiamo pagato e siamo saliti sul gommone. La giornata è passata bene, ci siamo divertiti molto, forse un po’ meno al ritorno ma ve lo racconterò in un altro articolo. Di rientro a Baunei ci siamo fermati a mangiare il gelato alla Gelateria Artigianale Timasù dove ho anche comprato una torta alla stracciatella per il mio compleanno del giorno dopo. La serata è proseguita senza intoppi, dopo cena due chiacchiere e siamo tutti svenuti nel letto.

13/07/21: i tanto attesi 30 anni!
La mattina del mio compleanno mi sono alzata prima degli altri per fare il caffè! Il primo a farmi gli auguri, dopo Simo ovviamente, è stato Silvio, successivamente Rossella e Diego. Abbiamo fatto la classica colazione occidentale: caffè, latte e biscotti. Tra una chiacchiera e l’altra abbiamo deciso di fare un giro a Dorgali, un paesino a circa un’ora di auto da Baunei. Arrivati qui, abbiamo fatto un giro nel centro del paese tra bar, negozi tipici e ristoranti. Rossella si è fermata a comprare dei regalini in una gioielleria e successivamente ci siamo fermati anche in un negozio che vende oggetti tipici sardi: coltelli, tappeti, portafogli in pelle fatti a mano, cestini. Io ho comprato delle calamite per mia mamma e mia suocera. Arrivata l’ora di pranzo, non sapevamo dove mangiare ma camminando, ci siamo imbattuti nel Gallo Nero un bar, caffetteria e tavola calda. Abbiamo preso un tavolo e ordinato tutti un panino, molto buoni tra l’altro e il personale molto gentile. Promosso! Dopo aver recuperato le macchine, ci siamo diretti a Cala Gonone, località molto turistica nel golfo di Orosei. Una volta arrivati abbiamo preso un caffè in un bar all’interno di una pineta e fatto un giro sulla costa. Tornati a casa, momento di relax e ci siamo preparati per andare a cena fuori. Avevo prenotato alla pizzeria Pedra Longa. Un ristorante con vista mare, solo che una volta arrivati lì abbiamo scoperto che non facevano più le pizze, quindi il cameriere, gentilissimo, ci ha detto che se volevamo andare e disdire la prenotazione non c’era problema che purtroppo è capitato altre volte che le persone si aspettassero la pizza ma non la fanno più da due anni. Dopo un ragionamento filato, ossia che era il mio compleanno e volevo la pizza (come tutti gli altri) 😂 ci siamo alzati e diretti alla pizzeria San Pietro una delle poche pizzerie presenti nel centro di Baunei. Si trova al primo piano di questo caseggiato, con vista sui monti circostanti, che comprende, appunto, pizzeria al primo piano e bar al pian terreno. La pizza è buona e il personale molto alla mano e gentile, tra l’altro i prezzi sono ottimi! Per digerire, abbiamo deciso di fare un giro a piedi per Baunei e ci siamo fermati a prendere il caffè al bar centrale del paese e subito dopo siamo tornati a casa e siamo andati nei nostri letti a recuperare le energie.

14/07/21: cena in ovile.
Dopo la nostra consueta colazione, ci siamo diretti al mare: Santa Maria Navarrese. Quella mattina avevamo portato il pranzo perché volevamo stare fuori tutto il giorno. La giornata non è iniziata nel migliore dei modi: a Diego sono finite due schegge nel dito. Quindi da bravi infermieri, Silvio e Rossella, nel giro di due ore tra piagnistei e lamentele del bimbo 😂 sono riusciti a togliere queste schegge e la nostra giornata e continuata in tutta tranquillità tra bagni, cibo e giochi di carte. Una volta tornati a casa ci siamo preparati per andare a cena all’Ovile Bertarelli, un posto bellissimo di cui vi parlerò in un articolo a parte. Abbiamo veramente mangiato da Dio. Questo posto ci era stato consigliato dalla collega di Milena quando ci ha portato le chiavi e devo dire che siamo rimasti veramente soddisfatti.

15/07/21: ritorno a casa.
Ultimo giorno a Baunei: colazione e via al mare per l’ultimo bagno alla spiaggia di Santa Maria Navarrese. Verso le 11 siamo tornati a casa per farci una doccia in fretta e andare a pranzo al “Cafè Baunei Centro”, questo bar è anche una pizzeria-ristorante. Abbiamo mangiato veramente bene anche qui. Il pranzo comprendeva: antipasti ossia pizza fritta, formaggi, pane carasau e affettati e un primo a scelta. Abbiamo ordinato tutti, chi con qualche modifica, i Malloreddus Chin Saltissu con salsiccia fresca, ricotta di capra e zafferano. Spaziali! L’unico che ha ordinato il secondo è Diego, gli hanno portato la salsiccia con un contorno di verdure. Molto buono anche quello. Una volta finito il pranzo, siamo andati a casa a sistemare le ultime cose, caricato le macchine e abbiamo salutato la mia famiglia perché loro si sarebbero diretti a Porto Torres a prendere la nave mentre io e Simo siamo tornati a casa.
Il viaggio di ritorno è durato meno che all’andata, in circa due ore e mezzo eravamo a Iglesias.

Purtroppo anche questo viaggio è finito ma speriamo il prossimo anno di replicare in qualche altra zona. 😄

Mi auguro che il nostro viaggio vi abbia fatto venir voglia di andare alla scoperta di questa zona della Sardegna perché credetemi che merita tanto quanto le altre zone. 😄

Fatemi sapere nei commenti se ci siete stati e come vi siete trovati. 😄 

PS: seguitemi su instagram @tripandclick_

Buon viaggio e buona luce. 😎