Escursione in Quad: alla scoperta del territorio Iglesiente

Finalmente dopo mesi eccomi qui! Non so nemmeno io da quanto tempo è che non scrivo un articolo…
Come procedono le vacanze? Ve la state godendo bene questa estate un po’ strana?

Oggi, vi racconto un’esperienza fighissima che abbiamo sperimentato lunedì scorso: un escursione in quad con guida annessa!
In giro per la mia città, ci sono tanti volantini che pubblicizzano l’esperienza in quad, così noi da bravi curiosoni, abbiamo deciso di provarla!

Lo scorso 16 agosto ho chiamato l’associazione che si occupa delle escursioni, il Gianca Quad – Natura Avventura a.s.d., per chiedere informazioni: costi, durata, cosa indossare (se vi state chiedendo se servono i pantaloni lunghi, io dico di si!) e quant’altro. Ne ho parlato con gli amici interessati e il giorno dopo ho richiamato per prenotare l’escursione per me, Simo, Silvia e Alberto, due amici di Torino in visita per le vacanze. Tra un “problema” e l’altro siamo riusciti a prenotare per il 19 agosto alle ore 16,15.

Appena arrivati, il Signor Giancarlo, la guida che ci ha accompagnato per tutto il tragitto, ci ha accolti con entusiasmo. Dopo averci fatto firmare le delibere, dato i caschi e le bandane per non respirare la polvere (solo a me e Simo, Silvia e Alberto era già attrezzati, andando in moto hanno già tutto) abbiamo cercato i quad più adatti a noi. Alla fine siamo saliti su due quad differenti ma con la stessa cilindrata: 300. Tutti i quad dell’associazione, sono monomarcia, dotati di retromarcia e ridotte. Scelti i quad, prima di partire, ci è stato spiegato come guidarli.
Alla fine delle varie spiegazioni, abbiamo caricato gli zaini nei bauletti e siamo partiti alla volta delle campagne iglesieti!

La durata del giro che abbiamo scelto è stato quello di 2 ore (che alla fine è durato quasi 3) al costo di 80,00€ a quad, altrimenti potevamo scegliere il giro da 3 ore al costo di 100,00€.

Siamo, partiti dalla casa del Signor Giancarlo, in località S’Arriali Ranch e ci siamo diretti verso la strada statale per poter entrare a Iglesias, successivamente siamo passati per Serra Perdosa dove abbiamo imboccato una stradina bianca e da lì ha avuto ufficialmente inizio il nostro giro in quad nel territorio Iglesiente. Abbiamo percorso, tante stradine di campagna che ci hanno portato sui monti dove abbiamo incontrato un panorama mozzafiato del mare dall’alto, scoperto posti che non avevo mai visto come il Villaggio Asproni, attraversato Gonnesa a tutta velocità, passati tra le strade dell’agriturismo lo Sperone e tanti altri giri che per saperli dovrete prenotare l’escursione in quad con l’associazione Gianca Quad – Natura Avventura a.s.d. Per qualsiasi informazione, potete contattarlo al numero 3471772004 oppure alla pagina FB.

Anyway, per darvi un’idea della fantastica escursione che abbiamo fatto vi lascio QUI il video che ho pubblicato sul mio canale Youtube!

Vi lascio qualche altro scatto qui sotto:

Divertitevi, buona scampagnata e buona luce!

Precedente Torino: la città della cultura, dell'eleganza e del mio cuore. Successivo Irlanda: Dublino, città di cultura e divertimento.